"Back to the Future, Buddies" recipe for the month of April is: Challah.
Bake along and link up your bread. The closing date is April 30th.

La ricetta del mese di aprile del gruppo “Back to the Future, Buddies” è: Challah.
Il termine di partecipazione è il 30 aprile.

Jul 17, 2012

SEMOLINA BREAD - Baking with Julia

English / Italiano



Step 1: I love BREAD
Years ago I used to buy "ready mixed bread flour" for the bread machine, but I was never really impressed by the result. 
Step 2: I love baking BREAD
I still bought "ready mixed bread flour" but made bread by hand & stand mixer. I didn't feel confident enough in "bread matters" and thought I'd never be able to produce a decent bread from scratch.
Step 3 (sometimes last year): I love making BREAD from scratch! 
Yuhuiii! I buy bread flour, whole wheat flour, xx flour and toss in anything I want and it comes out delicious (most of the time!). The bondage to the "all- in flour" has been broken! I am free!!
The recipe that has been chosen for this TWD - Baking with Julia rendezvous needs semolina flour, a flour milled from durum wheat. I have semolina at home but on the package it only says "semolina" - and it really does not look like flour: is more corny. I had to "stress" the lovely Andrea of "The Kitchen Lioness" a couple of times to get an idea, what semolina flour is called in Switzerland (or Germany) and where to buy it, but in the end I found it easier to put my semolina in the food processor and ground&ground&ground it!
I was brave and doubled the recipe (remember, I love bread!) but unfortunately I was not so very happy of the result as 
1) In my opinion the dough had expanded too much, loosing height;
2) It was too salty (the recipe says 2 teaspoons of salt).
So I made it again (never give up!), but this second time I've "forced" it into a rectangular cake pan (for the second rise) and reduced the salt to 1 1/2: Wow! what an improvement! 
If I liked it? Well, I cannot say that Semolina Bread is one of my favourite breads (I prefer whole wheat breads) but yes, it had a lovely taste.


Fase 1: Amo il pane
Alcuni anni fa facevo e cuocevo il pane nella “macchina del pane” utilizzando la “farina già pronta”..., ma il risultato finale non mi ha mai soddisfatta pienamente.
Fase 2: Amo fare il pane
Poi ho “pensionato” la macchina del pane ma ho continuato a comperare la “farina già pronta”. Impastavo a mano (e nel mixer) e davo al pane la forma che desideravo. Non mi sentivo abbastanza sicura in materia di "pane" per mettermi a “prepararlo da zero”.
Fase tre (più o meno un anno fa): Amo fare il pane da zero!
Yuhuiii! Oggi acquisto farina semplice, farina integrale, farina di questo e di quello e ci aggiungo tutto quello che più mi piace... Sono finiti di tempi di “schiavitù” della “farina pronta”! Oooh come mi sento libera!
*** *** ***
La ricetta che è stata scelta per questo appuntamento “TWD - Baking with Julia” necessita di farina di semolino (Semolina Flour), farina di semola di grano duro (facilmente reperibile in Italia). In casa ho sempre del semolino, ma sulla mia confezione la parola “farina” è invisibile; inoltre il mio semolino è ben lontano dall'essere farina: troppo granuloso (o granelloso :-) !!)
Così mi sono permessa di "stressare" la gentilissima Andrea di"The Kitchen Lioness" per poter capire la differenza tra semolino e farina di semolino e dove poterla comperare al nord della Svizzera o in Germania, ma alla fine ho scelto la via più breve ed ho rimacinato il mio semolino!

Sono stato coraggiosa ed ho raddoppiato la dose della ricetta (amo il pane!). Purtroppo il risultato finale è stato un po'...scarsino!
1) A mio parere la pasta si era “allargata” troppo, perdendo in altezza;
2) Il pane era troppo salato.
Così l'ho preparato una seconda volta (mai cedere al primo disastro!) “imprigionandolo” in una tortiera rettangolare per cakes (durante la seconda lievitazione) e ho diminuito il sale di ½ cucchiaino: Wow! Che miglioramento!
Se mi è piaciuto? Beh, non posso dire che il pane di semola sia uno dei miei pani preferiti (quello integrale lo trovo più gustoso), ma tutto sommato sì, ha un gradevole sapore. 

Ecco come preparalo: 


Il pre-impasto:
 
Ingredienti:
240 ml acqua tiepida (non più di 40°C)
1 cucchiaino di lievito secco
140 g farina 00

In una ciotola di medie dimensioni, sciogliere il lievito nell'acqua sbattendo con una frusta (foto 1 e 2). 

Dopo circa 5 minuti (ups! ho dimenticato di attendere 5 minuti - ma è lievitato benissimo!), quando il lievito sarà sciolto e cremoso, versare la farina e mescolare (foto 3 e 4). 
Coprire la ciotola e lasciare riposare per circa due ore a temperatura ambiente, o fino a quando l'impasto non abbia raddoppiato di volume (foto 5).

The bread needs a starter, THE SPONGE. It's easy to make it and it's ready in about 2 h:
Picture 1 & 2: the dry yeast is dissolved in water
Picture 3: after 5 minutes the flour is added to the yeast-water mixture (Ups! I forgot to wait but it worked perfectly. So I don't really see the point of waiting the 5 minutes).
Picture 4: The yeast - water - flour mixture is well stirred.
Picture 5: After about 2h the sponge has doubled its volume and it's ready to be used.

L'impasto:

Ingredienti:
Il pre-impasto (vedi ricetta sopra)
dai 70 g ai 105 g di farina 00
120 g di farina di grano duro (Semola flour: Non sono riuscita a trovarla, così ho rimacinato del semolino) 
2 cucchiaini di sale (troppo salato per i miei gusti. 1 1/2 cucchiaino è sufficiente)
1 cucchiaio d' olio d'oliva

Procedimento – con l'impastatrice:
Versare il pre-impasto nella ciotola di un'impastatrice munita di frusta a gancio, aggiungere 70 g di farina 00 e il resto degli ingredienti (ho setacciato assieme le farine ed il sale - foto 1 e 2).
Mescolare a velocità media per circa 5 minuti, fino a quando l'impasto non sia liscio ed elastico, ma comunque ancora un po' appiccicoso.
Se l'impasto dovesse risultare ancora troppo molle, aggiungere altri 35 g di farina, un cucchiaio alla volta (ho dovuto aggiungerli tutti).

Prima lievitazione:
Mettere l'impasto in una ciotola unta d'olio, coprire con della pellicola trasparente e lasciare lievitare a temperatura ambiente per circa 2 ore (foto 3 e 4). Deve raddoppiare di volume.

FIRST RISING:

Picture 1: flours and salt are sifted 
Picture 2: and mixed together with the sponge for about  minutes
Picture 3: put to rest in an oiled container
Picture 4: until it has doubled its volume
SHAPE AND SECOND RISING:
Picture 5: shaped as written in the book (bread on top) or as I wished (bread below).
Picture 6: the breads are covered with oiled plastic foil
Picture 7: and put to rest until they have doubled in volume (about 2 h, but mine were ready after 1 1/2 h).
Picture 8: I've slightly brushed them with milk and sparkled with sesame seeds (like I did for the so much loved Oatmeal Twists). Do you see what I meant when I said that they had expanded too much?


La forma e seconda lievitazione:
Trasferire l'impasto su una superficie infarinata e sgonfiarlo, appiattendolo con i palmi delle mani. Dare all'impasto una forma ovale e arrotolarlo dal lato più lungo all'altro, formando così una pagnottella. Rincalzare le estremità.
Trasferire la pagnotta su una teglia rivestita di carta forno (foto 5) e coprirla con della pellicola trasparente leggermente unta d'olio (foto 6). Lasciarla lievitare fino a quando non raddoppi di volume, circa due ore (foto 7 - dopo un'ora e mezza di lievitazione. 
Preriscaldare il forno a 200°C.
Fare degli intagli su ogni lato, partendo dall'alto verso il basso, lasciando uno spazio di circa 2.5 cm tra un taglio e l'altro. Attenzione a non fare incontrare i tagli nel centro della pagnotta.
(Facoltativo: (foto 8). Visto il successo con i Twists alla Farina d'Avena, ho voluto spennellare il pane con del latte e aggiungere dei semini di sesamo). 


Did you notice the difference between a free bread (picture 1) and a bread forced into prisony (baking pan - picture 2)?


Cottura:
Cuocere per circa 35 minuti, fino a quando il pane non sia ben dorata o la temperatura interna del pane abbia raggiunto 98°C.
Sfornare e lasciare raffreddare completamente su una griglia prima di tagliare.
Le foto numero 1 mostrano il pane preparato e cotto seguendo la ricetta del libro. 
Le foto numero 2 mostrano il secondo tentativo:  il pane è stato cotto in una teglia per cakes e questo ha impedito al pane di allargarsi, lievitando bene verso l'alto. Notato la differenza delle fette? 
PS: Non ho rimacinato il semolino: gioia infinita! Riesce benissimo anche così.


Come congelo il pane (ecco perchè ne preparo sempre tanto):
- Dapprima tagliarlo a fette e disporle su una teglia munita di carta da forno.
- Poi congelare la teglia per un'oretta, dopodiché riporre le fette di pane in un sacchetto per congelazione (essendo già pre-congelate, le fette non si "incolleranno" tra di loro e sarà più facile prelevare solo la quantità desiderata). Se utilizzate il tostapane, non affettatele troppo spesse.
Questo è un sistema veramente comodo e pratico!

This is how I deep freeze my bread (and that's why I bake a lot):

- First of all I slice the bread making sure that the slices are not brighter than my toaster and 
- put them on a baking sheet lined with parchment paper. 
- Then I deep freeze the slices on the baking sheet for about 1 or 2 h 
- before transferring them into a plastic bag designed for freezing.
This is a great solution: each time I need bread, I take out of the freezer only the requested quantity and the slices do not stick together!


Non dimenticatevi di visitare i blogs delle Hosting Ladies:Renee di The Way to my Family’s Heart e Anna di Keep it Lucedove troverete la descrizione della ricetta (in inglese).

(Dato che il libro non è stato tradotto in italiano, gli organizzatori del gruppo mi hanno dato il permesso di tradurre e scrivere la ricetta al completo per tutti gli amici che non parlano inglese e che non possono così approfittare delle ricette delle "Hosting Ladies").
Vi andrebbe di unirvi a questo meraviglioso gruppo di cucina? Il regolamento lo trovate qui.

Please visit the hosting ladies' blogs: Renee of The Way to my Family’s Heart and Anna of Keep it Luce for the recipe description.
(If you haven't read my previous posts, you may be wondering why I've written the full recipe in Italian. Since the book has not been translated into Italian, TWD's administrators have kindly given me the permission to translate the recipes of the book for my Italian speaking friends, who do not understand English).

Fancy joining this fabulous baking group? Please find the rules here.
  



Dove acquistare il libro. You can buy the book from:
 


BYOB Badge

  Sign up to my free Newsletter. Iscriviti alla mia Newsletter gratuita.
To validate, please check your email (or spam folder) and press on the confirmation link. 
Per validare l'iscrizione, premi il link di conferma che riceverai per email (controllare la casella di posta indesiderata).


11 comments:

  1. What a beautiful post! You did so much work and it shows. Thank you for allowing me to be a part and post this link this morning on the Tuesdays With Dorie site! Blessings, Catherine at www.praycookblog.com

    ReplyDelete
  2. Glad you gave it a second try. I too reduced the salt to 1 1/2 teaspoons. We thought it was yummy--I'll make it again.
    I love all your photos.

    ReplyDelete
  3. I like your idea for freezing the bread into slices - that makes so much sense.
    It is great that you figured out how to make the recipe work in spite of your ingredient challenges.

    ReplyDelete
  4. Oh in Germany I just buy Semola di grano duro or Hartweizengrieß.

    Ulrike @Küchenlatein

    ReplyDelete
  5. Liebe Carola,

    I am so glad that the recipe finally worked out for you! And I can see that you ended up grinding your semolina into a finer texture - I still believe it is a question of how coarse you like the final texture of the bread. I used the "Semola Rimacinata di Grano Duro - Italienischer Hartweizengries" the way it was, no grinding.

    Having said that, your loaves look wonderful and delicious and you had a terrific idea when you put the bread dough into a baking pan, it sure looks like it held its shape beautifully!

    Have a wonderful week and thank you so much for making such a kind mention of me in your blog post! I enjoyed our little "conversation" about what kind of semolina flour to use!

    Hopefully the weather in CH is more summery than here!

    ReplyDelete
  6. I like that you made it in a pan. Glad it worked the second time!

    ReplyDelete
  7. I've been wanting to trying a Semolina Bread...and your description makes me want to try THIS semolina bread. It's the second one I've seen from TWD, and I'm marking this recipe in the book. So happy that you've shared it w/ BYOB, as well. =)

    ReplyDelete
  8. I have really enjoyed seeing semolina breads this month on BYOB and even tried a loaf myself. Delicious! Your comparison of free form and loaf pan bread is great to see. Thank you for sharing this on BYOB.

    ReplyDelete
  9. Love how you froze the bread, really convenient!!!

    ReplyDelete

MANY THANKS for your Feedback - IL VOSTRO COMMENTO MI STA A CUORE!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...